Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum


E’ veramente difficile trovare le parole dopo la sconfitta di ieri sera, l’amarezza è tanta e si fa sempre più concreto lo spettro di un’altra stagione buttata al vento. Una sconfitta a Torino contro la Juventus ci sta assolutamente, i bianconeri non sono campioni d’Italia da 9 stagioni consecutive così, tanto per caso, ma ieri siamo riusciti a perdere contro la peggiore Juventus della stagione e questo deve far riflettere. La Lazio quest’anno era chiamata a confermare quanto di buono fatto nella stagione precedente, ma ha disatteso qualsiasi aspettativa, troppi punti persi a causa di prestazioni imbarazzanti, errori di concentrazione che nell’arco della stagione peseranno come un macigno. Di chi sono le colpe di questa disfatta? Sarebbe facile attribuirle al Presidente, ma analizzando il mercato estivo ci rendiamo conto che Lotito ha investito quello che ha potuto, piuttosto bisognerebbe analizzare in che modo e soprattutto per quali giocatori sono state spese queste risorse. Fares ad esempio non sta convincendo minimamente, il giocatore a mio avviso non può essere titolare in una squadra che ambisce alle prime quattro posizioni della serie A. Stesso discorso per Hoedt, sappiamo benissimo che mister Inzaghi avrebbe voluto un Izzo o un Kumbulla, obiettivi sfumati sul nascere e che hanno costretto il tecnico ad avallare il ritorno dell’olandese, assolutamente inadatto a giocare a certi livelli. Capitolo a parte per Muriqi. Il ragazzo non sta giocando nemmeno con un Ciro Immobile in pessime condizioni fisiche, Inzaghi non lo vede proprio, un investimento di circa 20 milioni che rischia di fare la fine di Denis Vavro, parcheggiato in Spagna con la speranza di non rivederlo quest’estate a Formello. Inutile girarci intorno, sono 2 anni che il ds Tare non indovina mezzo acquisto ed anche la gestione della squadra Primavera non va assolutamente meglio, infatti i ragazzi di Menichini sono penultimi in classifica ad un passo dalla retrocessione. La società per la prossima stagione è chiamata a voltare pagina, servirebbe una profonda rivoluzione nei ruoli chiave. Doveva essere la stagione della conferma, sarà con tutta probabilità una disfatta annunciata….

Tags: , , , ,

Altre storie daCalciomercato