Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

Forza Lazio vinci per la Nord!!!


(28 aprile 2017 ore 8.12)

1: FORZA LAZIO VINCI PER LA NORD: Nel derby domenicale delle 12,30 i tifosi laziali che saranno presenti (15.000 più o meno) hanno vinto prima ancora di giocare. Gli assenti, come al solito e soprattutto in questa circostanza, dimostrano per l’ennesima volta la propria indifferenza verso la Lazio. Il bello è che sono proprio loro i primi a reclamare grandi giocatori: con il culo sul divano e lo spaghetto in mano. Cialtroni.

2: SETTE: Sono sette le gare di campionato in cui Lazio non batte la roma. La classifica dice che ai biancocelesti potrebbe bastare anche un punto per puntellare la qualificazione europea. Ma dopo la splendida qualificazione alla finale di Coppa Italia, proprio a scapito dei romanisti, una vittoria biancoceleste sarebbe il suggello ad una stagione splendida e nel contempo metterebbe i giallorossi a rischio per la corsa al secondo posto col napoli. Proviamoci.

3: STRATEGIA: della tensione da parte della comunicazione di sponda Lazio. Secondo i novelli montanelli per Keita e De Vrij è l’ultimo derby con la maglia biancoceleste. Ora, a parte il fatto che del mercato ce ne può fregare di meno in questo momento, appare sospetto che queste elucubrazioni vengano fatte uscire proprio nella settimana del derby. Ma non sono stupito. La strategia della tensione è frutto di un’organizzazione strutturata che negli anni ha assunto una posizione di monopolio nel mondo Lazio e che fa il bello e cattivo tempo sulla pelle della Lazio stessa. La Lazio società si difende con il solo Diaconale, che sta facendo il massimo nei limiti delle sue competenze. La verità è che ci vorranno anni per ristabilire una corretta ed equilibrata informazione riguardo alla Lazio.

4: BAMBINI: Trentamila spettatori a Lazio-Palermo grazie all’iniziativa societaria dei prezzi bassi e tantissimi bambini allo stadio. Lo spot più bello per il calcio ed è stato già deciso che l’iniziativa sarà ripetuta a Lazio- Samp. Giusto così.

5: LO SCUDETTO SPEZZATO: In attesa della nomina del Consiglio federale l’avv. Mignogna continua la sua opera di massima diffusione dei documenti che attestano la bontà dell’assegnazione dello scudetto 1915 alla Lazio. Tutti i tifosi biancocelesti con a capo la curva Nord sono vigili su questo scippo perpetrato ai danni della Lazio e non attendono altro che il parere favorevole del Consiglio Federale all’assegnazione alla Lazio di quello che gli spetta. Si è tollerato fin troppo questa ingiustizia. Ora basta.

6: FINALE: Giocarsi una finale di Coppa Italia nel proprio stadio contro la squadra più forte d’Europa è un impegno gravoso, ma nel contempo elettrizzante. I favori del pronostico sono tutti dalla parte juventina, ma la Lazio non vuole fare la vittima sacrificale. D’altronde in una gara secca può succedere tutto, e la vittoria in supercoppa del milan contro i bianconeri lo ha dimostrato.

7: LA NOSTRA LAZIO: La trasmissione di Rodolfo Casentini e del sottoscritto in onda ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12 su una delle radio web più ascoltate, Stap Radio (basta vedere i numeri per capire meglio…) diretta da Stefano Tini, sta andando a gonfie vele grazie soprattutto agli ospiti che ne arricchiscono i contenuti. Finora sono intervenuti Emiliano Foglia, Arturo Diaconale, Marco Canigiani, Gianluca Mignogna, Stefano Buttafuoco, Paolo Signorelli e Rocco Ilaria. Per chi volesse ascoltarci ed interagire con noi basta collegarsi in diretta o risentire la replica su www.stapradio.it.

7-1: QUATTRO: derby persi su quattro giocati in una stagione potevano accadere solo ad una squadra …

Tags: ,

Altre storie daEditoriale

About Carlo Cagnetti,