Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

La Lazio smobilita? Oh, nooooo….


(5 gennaio 2017, ore 14.00)

«La Lazio non smobilita». Così ha tuonato il presidente Lotito sulle colonne di «Libero» (nomen omen) in risposta non solo ad una semplice domanda sul chiacchierato «affaire Keita» (oggi sul «Corriere dello sport», titolone da acchiappo… ma non si sa chi ha abboccato… forse i romanisti…), ma ad un modo di fare comunicazione ormai noioso e maleodorante. Capiamo che qualcosa bisogna scrivere, ma insomma il continuare a cavalcare l’onda antilotito, che nemmeno il più stupido tra i tifosi cavalca più, sembra ormai divenuto materia di studio per una casa di cura psichiatrica.

Ad ogni finestra di mercato che Dio ha creato non si scappa: la Lazio smobilita, vende tutti, nessuno rinnova, tutti vogliono andare via, non ci sono soldi, insomma a leggere i siti ed i giornali la Lazio è ormai in piena «Apocalypse now»». Che mediocrità ragazzi e che scarsa fantasia…. Chissà cosa spinge tanti comunicatori a scrivere cazzate di portata ecumenica, chissà… ed il bello è che la storia dei precedenti mercati lotitiani smentisce chirurgicamente tutte le previsioni dei soliti nostradamus da strapazzo. Le cessioni eccellenti si possono contare sulle dita di una mano in questi 13 anni di gestione lotitiana e quasi mai a gennaio (se si eccettua Hernanes che aveva disperatamente chiesto la cessione e con un contratto in scadenza sei mesi dopo, peraltro cessione altamente fruttifera dal punto di vista economico…).

La strategia societaria è chiara: i rinnovi contrattuali si faranno a tempo debito, e con chi non rinnova la questione si vedrà a giugno. Se qualcuno vuole andare via ora, portasse i soldi che Lotito vorrà. Se capiterà l’occasione per piazzare un colpo la Lazio non se la farà sfuggire. Inoltre, tutti scrivono di offerte faraoniche, ma al momento di faraonico c’è solamente il nulla cosmico.

Dunque, il passato non insegna nulla ai nostri cari nostradamus, eppure basterebbe saper leggere e scrivere di storia laziale, ma mi rendo conto che altra è l’aspirazione comunicativa: quella di destabilizzare un ambiente di una squadra quarta in classifica e che potrebbe togliere il posto ad altre società che si stanno godendo il sole artificiale in paradisi fiscali non meglio precisati….
La Lazio smobilita? Oh, noooooo….

Tags: , ,

Altre storie daEditoriale

About Carlo Cagnetti,