Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

La Lazio vuole blindare De Vrij mentre per Keita ecco il rinnovo con clausola


(mercoledi 7 settembre 2016, ore 11,45)
Finito il calciomercato ecco che è tempo di pensare al futuro. Le sirene di alcuni prestigiosi club che si sono sentite intorno al nome di De Vrij, hanno fatto si che la Lazio pensasse seriamente a blindare il suo campione olandese per non farlo cadere in tentazioni facili. La scadenza del contratto del forte difensore della terra dei tulipani sarà nel 2018 ed è quindi il tempo giusto per cominciare ad affrontare seriamente l’allungamento del contratto con doveroso adeguamento meritorio. La Lazio è assolutamente intenzionata a formulare un’offerta sostanziosa a De Vrij, si parla di 2,2 milioni all’anno fino al 2021 a salire + eventuali bonus per obiettivi raggiunti in Europa e in campo nazionale. Una proposta che di sicuro non lascerà indifferente il buon Stefan che da sempre ha manifestato amore e fierezza per questi colori e per questa squadra. L’incontro con il suo agente dovrebbe avvenire ai primi di ottobre, vedremo se le parti si troveranno subito. Sul fronte Keita, come da noi scritto ed enunciato tempo addietro, la società d’accordo col giocatore ha stabilito una tregua di convenienza reciproca. ovvio che restare fuori rosa per Keita sarebbe stato deleterio proprio in funzione di un possibile acquirente e futura destinazione calcistica, cosi come è altrettanto ovvio che alla Lazio conviene che Keita torni a giocare come sa perchè darebbe un contributo decisivo alla corsa europea della squadra. Ecco quindi la soluzione ponte che crediamo soddisfi tutti quanti e che a breve troverà l’epilogo concreto con le firme. parliamo di un allungamento del contratto esistente dal 2018 al 2019 con un adeguamento dell’ingaggio a 1,3 contro gli attuali 550 mila euro con all’interno di questo nuovo accordo, una clausola rescissoria di 25 / 30 milioni. La società si è già fatta avanti su questo terreno e ha trovato la risposta positiva del giocatore e del suo agente quindi c’è stato l’immediato reintegro nella rosa con gli abbracci e le scuse del giocatore verso lo staff e crediamo anche verso i compagni di squadra. Inzaghi stravede per lui e da subito ha sempre dichiarato che il problema del reintegro di Keita per lui non c’era, semmai il problema poteva crearsi con la rosa. Ma già da ieri sorrisi e pacche sulle spalle hanno sancito quella pace di convivenza che permetterà a Keita di essere a disposizione di Inzaghi già da domenica a Verona contro il Chievo, poi da qui a giocare vedremo. Ora però la Lazio ha un’arma in più da mettere sul campo e se solo Anderson riprendesse a giocare come due anni fà e Luis Alberto dimostrasse le grandi qualità tecniche che possiede, ci troveremmo davanti una formazione ogni giornata, che può fare risultato con tutti, magari riuscendo in quella cavalcata del 2014 arrivando alla terza posizione che vorrà dire preliminare Champions, e chissà che stavolta la società decida finalmente di affrontarli questi preliminari, con la concentrazione e il mercato che merita.

Altre storie daCalciomercato

About La Redazione,