Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

Lazio, 20 Milioni di euro fino al 2021 attraverso la Macron che raddoppia


(Lunedi 27 Giugno 2016,  ore 13 ,30)
-L’effetto Bielsa si sta subito manifestando positivamente sulla società anzi probabilmente in questo caso, è stata la parte determinante della riuscita dell’operazione che porterà il prossimo luglio Bielsa, sulla panchina della Lazio.

La Macron e la Lazio saranno ancora insieme fino al 2021 con una quota annua praticamente raddoppiata rispetto all’accordo precedente che sarebbe scaduto nel giugno del 2017. La società biancoceleste si stava muovendo da tempo per sondare altri marchi tecnici e capire se si poteva rimpinguare di più questa entrata che era di 2 milioni annui. Poi probabilmente la possibilità di far venire un personaggio come Bielsa che automaticamente porta un’attenzione mediatica impressionante e mondiale, ha fatto si che la Macron non si lasciasse sfuggire questa grande occasione di vestire uno dei maestri del calcio mondiale.

Per l’azienda italiana questa è stata la scintilla che l’ha messa in condizione di poter trattare con Lotito un’adeguamento e allungamento dell’accordo fino al 2021, portando l’attuale contratto da 2 milioni a 4 milioni annui consentendo cosi al patron laziale di potersi sobbarcare la grande spesa per l’ingaggio del tecnico argentino e del suo staff. La logica di questo ragionamento viene se si pensa che l’ambiente laziale e il suo merchandising , non sono certo un vanto e un aspetto positivo visto anche il palese boicottaggio che la tifoseria ha più volte manifestato chiaramente nei confronti di tutto il materiale ufficiale della società. Perchè allora prolungare fino al 2021 e raddoppiare la quota annua? semplice, compartecipare all’arrivo di Bielsa servirà a garantire alla Macron, maggiore referenza mondiale e più visibilità.

Altre marche di aziende anche più prestigiose, per la situazione ambientale in cui versa la Lazio attualmente, non avrebbero aperto maggiormente il loro portafoglio, o almeno non troppo maggiormente. Allora forse è molto meglio continuare con un’azienda oltretutto italianissima,che ha sempre mostrato piena disponibilità ad andare incontro anche a richieste della Lazio come per esempio la maglia bandiera e la maglia di Piola. Quindi accogliamo questo passo come un nuovo inizio che speriamo positivo e che possa portare alla società segnali di grande entusiasmo.

Altre storie daL'opinione

About Rodolfo Casentini,