Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

Lo sguardo della Morace indica la viA…


Era un super match quello tra la capolista Pomigliano e l’arrembante Lazio in retrovia a causa di troppi pareggi (ben 6 nelle ultime 7 gare). E lo ha definito una super prova delle ragazze della Morace che, da par suo, ha dato l’impronta vincente alla sua Lazio con una tattica perfetta e che non ha lasciato scampo alle avversarie campane. Hanno forse sorpreso l’autorità e la padronanza del campo mostrate dalle biancocelesti; ci si aspettava una gara più equilibrata e invece è stato un monologo Lazio fatti salvi alcuni minuti del secondo tempo.

Il risultato non rispecchia assolutamente i valori in campo. Abbiamo contato almeno 10 nitide palle gol della Lazio a fronte di qualche tiro senza pretese delle napoletane in maglia bianca. Purtroppo errori di mira e una traversa non hanno reso giustizia alla maiuscola prova delle ragazze laziali. Un segnale molto forte al campionato. La Lazio, in vista di queste 7 gare che le rimangono per riabbracciare la serie A , ha mostrato di avere le carte in regola per affrontare la volatona che porterà al traguardo promozione.

Com’è la classifica? È un vero guazzabuglio. Molte squadre sono in lizza e tutte distanziate da pochissimi punti. Vediamola e analizziamola alla ventesima giornata, ossia a sei gare dalla fine (ma ci sono squadre che hanno gare da recuperare tra cui la Lazio, contro il fanalino di coda Perugia), ricordando che andranno in serie A le prime due classificate.

Il Pomigliano rimane primo malgrado la sconfitta con 36 punti in 19 gare. Seguono tre squadre a 32 punti: Tavagnacco con 18 gare disputate, Lazio con 19 e Cesena con 20. Il plotoncino che si appresta al volatone è completato dal Ravenna (19 gare) e dalla Riozzese (20 gare) con 31 punti. Da non scartare le velleità del Brescia a quota 29 con 20 gare disputate.

Come si evince tutto è possibile e in divenire; la situazione è talmente fluida che nessuna squadra può adagiarsi sugli allori. Vedremo con i recuperi una classifica più chiara, anche se i distacchi sono talmente minimi che è facile prevedere che si arriverà alle ultimissime giornate senza che si sia deciso nulla. Ogni punto può fare la differenza.

Intanto godiamoci questa splendida prova delle aquile della Morace in attesa del recupero del primo aprile contro il Perugia.

Il volatone per la serie A è partito…

Altre storie dacalcio femminile