Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

Milan-Lazio vista da…


(19 settembre 2016 ore 15,40)

Leggiamo, o almeno cerchiamo di farlo, questo Milan-Lazio di domani sera con Cristiano Ruiu, giornalista ed opinionista di Telelombardia che segue la squadra rossonera e che ci ha gentilmente rilasciato questa intervista della quale lo ringraziamo pubblicamente.

La vittoria di Genova ha guarito il Milan?

Non c’è da guarire il Milan. Di queste partite equilibrate e difficili ne vedremo molte altre. Il Milan non è una squadra che ha la forza di stendere l’avversario e quindi non è una vittoria che può farmi esprimere giudizi definitivi in positivo. I rossoneri visti a Genova rappresentano il valore attuale di una squadra che può vincere, magari grazie a prodezze individuali come quelle di Donnarumma o Bacca, o perdere con la stessa probabilità.

Milan-Lazio sfida per l’Europa?

Sì, la sfida con la Lazio ha una doppia rilevanza perché, oltre a mettere in palio tre punti importanti, è uno scontro diretto per l’Europa. Reputo la lotta per l’Europa League ristretta a Lazio, Fiorentina, Sassuolo e Milan e guarda caso il calendario mette le avversarie dei rossoneri in fila indiana. Si comincia domani questo mini campionato di sfide alla pari.

Gli ambienti di Milan e Lazio si assomigliano per lo scetticismo e la diffidenza imperanti. Sono giustificabili?

Francamente non conosco benissimo l’ambiente biancoceleste, ma da fuori posso dire che Lotito ha fatto un grande lavoro e quindi non capisco perché non venga apprezzato. Dal punto di vista manageriale non ha sbagliato nulla e riesce a mantener la Lazio ad ottimi livelli, riuscendo a portarla due anni fa anche in Champions. Rispetto al rapporto mezzi a disposizione e risultati non c’è dubbio della bontà del suo lavoro. Sul Milan la cosa preoccupante per l’ambiente è che il futuro è un’incognita, non essendoci certezze a differenza della Lazio che ha una proprietà ben visibile.

Questa situazione societaria aleatoria del Milan incide sulle prestazioni in campo dei giocatori?

La situazione societaria precaria non incide sui giocatori perché gli stipendi li prendono regolarmente. Non c’è feeling tra Barbara Berlusconi e Galliani, ma questo si sa da tempo. Montella sta facendo un buon lavoro e gode sicuramente del fatto che Berlusconi si sia defilato dal Milan e quindi non pressa più, come per Mihajlovic l’anno scorso, l’allenatore di turno.

Nel ringraziarti chiudiamo con un tuo pronostico della gara

Ritengo che la Lazio abbia un tasso tecnico superiore mentre al Milan assegno una migliore organizzazione. Secondo me il risultato più probabile è il pareggio magari con gol come è successo in tante edizioni precedenti di questa classica.

Dunque un grazie per la squisita disponibilità e un buon lavoro a Cristiano Ruiu.

Carlo Cagnetti

Tags: , , , ,

Altre storie daLe Nostre Interviste

About Carlo Cagnetti,