Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

“Trovarsi non sarà così facile” è il nuovo lavoro di Alessandro Nobili


(Domenica 2 giugno 2019, ore 15,00)
Stiamo qui a presentare il nuovo lavoro editoriale del nostro amico nonchè fratello Laziale Alessandro Nobili. Un lavoro diverso dal precedente dove ci aveva deliziato con un racconto molto bello e moderno. Qui invece troviamo delle poesie che però riescono ugualmente a prenderci con la loro semplicità.
Un consiglio per gli acquisti veramente gradevole e piacevole sopratutto in funzione della prossima stagione estiva dove molti di noi, amano leggere rilassati seduti su una sdraio sotto l’ombrellone in riva al Mare a goderci il sole, l’aria salmastra e l’acqua rinfrescante che appaga la nostra voglia di vivere.

Ecco la prefazione dell’autore.
“Scrivere poesie non è semplice. Produrre un sistema di parole che accostate riuniscano ritmo, significato, morale, immagini e suggestioni è un compito molto impegnativo. Ma scriverle non è il maggior problema, spesso quello viene da sé. La difficoltà maggiore consiste nel riuscire a rapire il lettore, perché in fondo, la poesia, scarseggia di volontari che abbiano la forza e il coraggio di leggerla, viverla. La poesia è un’esperienza che va affrontata quando si ha realmente bisogno di emozionarsi. Perché in quelle parole, profonde, pesanti e grondanti di significato potrebbe esserci quel messaggio che noi tutti cerchiamo per poter vivere meglio o magari sperare che qualcosa possa cambiare. In questa raccolta ho voluto dare sfogo all’istinto, a quel fuoco sacro che spesso mi impreziosisce e mi dilania allo stesso tempo. L’ho lasciato libero di esprimersi, scardinando ogni vincolo premeditato. Quello che si è prodotto non è altro che il canto dell’anima che spero potrà avere l’effetto di un messaggio universale che possa far riflettere il lettore inducendolo ad una condotta più dolce, più rilassata e contemplativa rispetto alla vita che quotidianamente nel complesso ci distrugge. ”
Buona lettura a tutti voi.

Altre storie daL'opinione

About Rodolfo Casentini,