Cluj – Lazio, Luis Alberto: “La cosa importante era qualificarci. Sarri? Avete scritto tante bugie…”

Allo Stadio Radulescu la Lazio stacca il pass per gli ottavi di finale di Conference League grazie all’1-0 dell’andata contro il Cluj. Al termine del match è intervenuto ai microfoni ufficiali della Lazio il Mago Luis Alberto. Ecco le sue parole:

Penso che era importante fare la partita come l’abbiamo realizzata, mettere intensità e penso che siamo stati sfortunati nel non fare gol, è importante che ci siamo qualificati e abbiamo fatto una partita seria. A volte si vince a volte no, questa è la strada. C’era bisogno del tocco in più, abbiamo provato a giocare, ci sono stati degli errori tecnicamente perché era normale in questo campo. La cosa più importante era mettere questa cattiveria, cosa che abbiamo fatto. Ho sfiorato anche il gol di testa, avevo già pronta l’esultanza con una persona presente qui”.

Poco dopo il numero 10 biancoceleste è intervenuto anche ai microfoni di Sky Sport: “Ci ho messo del mio e adesso sto giocando di più, è vero che sto bene fisicamente. Se il mister mi fa giocare è perché sto bene. Si sono dette tante bugie in questi mesi su di me e il mister, per noi era importante parlare, non abbiamo mai litigato, mai mi ha detto che dovevo andare via. Quando Luis Alberto non gioca, Luis Alberto vuole andare via, io quando parlo lo faccio chiaramente non mi nascono mai”.