Nella giornata di ieri, dentro le transenne dello Zandegiacomo, si conclude l’esperienza estiva di parte della Redazione di Cuore di Lazio fra chiacchiere, selfie e saluti. Fra i presenti a scambiare due chiacchiere in amicizia al termine di un’altra giornata di lavoro ed allenamenti, spicca la presenza di Sergej Milinkovic-Savic che, nel salutare, stringe mani e saluta con un “Mi raccomando, ci vediamo allo Stadio Olimpico”.

Qualcuno ringrazia, qualcuno chiede l’ultimo selfie e qualcuno coglie l’occasione per approfondire la raccomandazione del Sergente: “Ma ci vediamo di sicuro allo Stadio Olimpico?”. Una domanda che in molti fra i tifosi della prima squadra della capitale si stanno facendo: dopo tutto questi acquisti, un big partirà? E se si, sarà proprio il Sergente? Sorriso sicuro e disteso, Milinkovic risponde con un “Certo che ci vediamo lì, dove altro sennò?”

Risposta seguita da una lunga stretta di mano, che suona come una promessa, come la notizia che in tanti aspettavano. Sergej, a differenza di tutte le chiacchiere che lo vedono al centro di improbabili trattative con squadre sia estere che italiane, sembra quasi voler rassicurare la redazione ed i tifosi. Finiti gli impegni con il ritiro estivo, dalle sue pagine social, pare che Mr. 100 milioni convoglierà a nozze con la sua Natalija così come con la squadra capitolina per poi tornare a parlare di rinnovo solo dopo la lunga sosta che lo vedrà impegnato con la nazionale serba al prossimo mondiale novembrino in Qatar.

Ma, a quanto pare, lui è felice a Roma e difficilmente sarà lui a partire se proprio la società biancoazzurra si ritroverà a doversi privare di uno dei suoi gioielli.
Quindi, “Mi raccomando ci vediamo allo stadio Olimpico” Firmato il Sergente.

Articolo a cura di Michela Catena per Cuoredilazio ©