FORMELLO – Si valutano le rotazioni per la coppa


FORMELLO – Terminato l’allenamento dell’antivigilia. Dopo una prima fase di riscaldamento muscolare, i biancoceleste hanno svolto ampie fasi lavoro tattico seguito da una partitella a campo ridotto.
La seduta, infine, si è conclusa con un lavoro sulle palle inattive. 

Si avvicina sempre di più il debutto in Coppa Italia della Lazio contro il Bologna allo Stadio Olimpico. La Lazio è una delle tre squadre ad aver raggiunto i quarti in tutte le stagioni dal 2011/12 e ha intenzione di continuare la tradizione. Mister Sarri sta cercando capire la migliore formazione da schierare per centrare la qualificazione ai quarti di finale. Rosa praticamente al completo. Assenti solo gli infortunati Gila ed Immobile che a breve consocerà la vera entità dell’infortunio. Lo spagnolo prosegue il lavoro in palestra a causa del fastidio al piede destro. Sul campo invece si è rivisto Fares dopo il fastidio muscolare di ieri. Il franco-algerino ha agito regolarmente sulla fascia sinistra durante le prove, con Radu che si è spostato al centro della difesa. Aggregato Floriani Mussolini dalla Primavera. 
Il mister sta ancora scegliendo i dubbi su quanto turnover fare. Come detto ieri, i dubbi sono praticamente in ogni reparto: 

PORTIERE – Aumentano le probabilità di rivedere Maximiano partire dal primo minuto. 

DIFESA – In difesa, complice anche l’assenza di Gila (che dovrebbe tornare in gruppo in questi giorni) dovrebbe rivedersi Patric dal primo minuto al posto di uno tra Romagnoli e Casale ed il ritorno di Lazzari sulla destra (avendo saltato per squalifica la trasferta con il Sassuolo e quindi più fresco). Da capire chi giocherà a sinistra: far rigiocare Marusic? O mettere uno tra Hysaj e Radu per far riposare il montenegrino?

CENTROCAMPO – Marcos Antonio si candida in cabina di regia. Possibile turno di riposo per Cataldi, in modo da averlo fresco per il Milan (calcolando che è anche a rischio diffida è meglio averlo il più fresco possibile). Possibile turno di riposo per uno tra Milinkovic e Luis Alberto.

ATTACCO – In attacco la scelta è se partire con lo stesso tridente visto col Sassuolo (Ciro a parte ovviamente) oppure iniziare con uno tra Cancellieri e Romero dal primo minuto. 

Per avere qualche indicazione in più bisogna attendere almeno l’allenamento della vigilia perché sono tanti i potenziali ballottaggi.