Lazio women, è la tuA festA!

di Carlo Cagnetti

Donne in paradiso, la Lazio women torna in A con 1 giornata d’anticipo

Dopo 2 anni di purgatorio in B la Lazio women si riprende la serie A, a corredo di un campionato fantastico, giocato alla grandissima e meritatamente portato in porto.

Nella penultima giornata le women di mister Grassadonia hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per venire a capo della resistenza di un sorprendente Ravenna, fanalino di coda e ampiamente retrocesso in C da tempo.

In terra di Romagna molti tifosi biancazzurri hanno assistito alla festa finale dopo un assalto durato tutta la gara.

Dopo i legni colti da Visentin e Gothberg e il rigore fallito da Giusy Moraca sembrava tutto bloccato e indirizzato verso lo 0-0.

Ci sono volute la bravura e la tigna di Noemi Visentin che ad 8 minuti dalla fine si è inventata il gol del vantaggio su una palla sporca, spinta in rete con la massima ferocia.

Poco dopo è ancora lei a blindare la vittoria per 0-2 con una prodezza balistica di sinistro (12esimo centro per Noemi) che è stata applaudita anche dai tifosi di casa.

Onore al Ravenna che ha giocato la sua migliore gara stagionale ed applausi alla Lazio women che festeggia una serie A meritatissima.

In 29 gare 25 vittorie 3 pareggi e 1 sola sconfitta per 78 punti totali, un ruolino di marcia da rullo compressore.

Applausi alla dirigenza, Enrico Lotito e Monica Caprini in primis, alla rosa e allo staff tecnico guidato sapientemente da Grassadonia.

La promozione arriva esattamente 22 anni dopo l’ultimo scudetto della Lazio femminile, un dolce ricordo per stimolare la società a rinverdire i fasti di una grande del calcio femminile italiano.

Arrivederci in A grande Lazio women e che la festa abbia inizio.

Appuntamento domenica prossima al Fersini contro il Parma.

Queste ragazze meritano il plauso di tutto il mondo biancazzurro.

Tabellino

RAVENNA-LAZIO WOMEN 0-2

Marcatrice: 82, 89 Visentin

RAVENNA (3-5-2): Martinoli; Catalano, Tugnoli, Croin; Costantini, Diversi, Georgiou, Petralia (84Ventura), Mele (58 Campi); Lattanzio (72Puntoni), Fancellu (58 Papaleo).

A disp.: Quercioli, Pignagnoli, Melis, Tengattini, Gallina.

All.: Fausto Lorenzini

LAZIO WOMEN (4-3-1-2): Guidi; Reyes, Mancuso (56Colombo), Eriksen, Göthberg; Castiello (56 Pittaccio), Adami (77Palombi), Goldoni; Moraca (83 Ferrandi); Hovmark (56` Popadinova), Visentin.

A disp.: Fierro, Pezzotti, Kuenrath, Varriale, Proietti.

All.: Gianluca Grassadonia

Arbitro: Giuseppe Sassano (sez. Padova)

Assistenti: Marco Giannelli – Andrea Aureli

NOTE: Ammoniti: 44Mancuso (L), 75 Campi (R), 83Moraca (L), 86 Grassadonia (L).

Recupero: 2pt, 5 st