Vai a…

Cuoredilazio on YouTubeRSS Feed

TaVecchio sposa la Vecchia (signora)


(21 aprile 2017 ore 17.40)

1: TAVECCHIO: Dalla sua rielezione, perorata peraltro dal presidente della Lazio Lotito, sono passati circa due mesi e non esiste traccia di Consiglio federale né tantomeno di presidenti di Lega (serie A e serie B). Si parla che la Juventus sia favorevole al commissariamento della Lega di A nel nome di Tavecchio. Insomma, il matrimonio con la Juventus gode di ottima salute e gli effetti benefici si vedono anche in campo. Non così per Lotito, in odore di esautoramento, e per la Lazio, continuamente danneggiata da orrori arbitrali, come testimonia l’ultimo caso vergognoso di Maresca. Senza considerare che la questione dello scudetto 1915 è ancora in stand by. Tavecchio, usque tandem abuteri patientia nostra?

2: ARAGONESI: Intanto la Lazio è attesa dallo scontro casalingo contro i quasi retrocessi aragonesi siciliani rosanero. Partita facile solo sulla carta igienica, dunque invitiamo i giocatori a non calare la concentrazione e a dimostrare che il quarto posto deve essere loro a tutti i costi. Anche perché poi il calendario si fa in salita. Dunque, pochi fronzoli e tanta rabbia.

3: MILINKOVIC: È arrivato il rinnovo del gigante serbo che si è legato alla Lazio fino al 2022; ottima mossa della società che lo ha voluto fortemente portare in biancoceleste e che è stata premiata da prestazioni ottime e denotanti una crescita esponenziale.

4: MARASSI BIANCOCELESTE: A Genova altro pienone della Curva Nord che ha dettato legge anche nello stadio dei grifoni. I settecento laziali al seguito hanno letteralmente trascinato la Lazio ad un risultato positivo, malgrado l’arbitro avesse tentato in tutti i modi di far uscire i biancocelesti con una sconfitta.

5: LO SCUDETTO SPEZZATO: Come dicevo poco sopra la situazione è in stand by per lo scudetto 1915: finché non ci sarà il nuovo Consiglio federale non può essere deciso nulla. Intanto, a parte le uscite comiche di alcuni romanisti che farebbero bene a tacere, l’avv. Mignogna continua la sua opera di massima diffusione dei documenti che attestano la bontà dell’assegnazione dello scudetto 1915 alla Lazio. Tutti i tifosi biancocelesti con a capo la curva Nord sono vigili su questo scippo perpetrato ai danni della Lazio e non attendono altro che il parere favorevole del Consiglio Federale all’assegnazione alla Lazio di quello che gli spetta. Si è tollerato fin troppo questa ingiustizia. Ora basta.

6: NO A CATALDI: Dopo la sua ingiustificata esultanza con l’odioso Pandev, giusto che resti a Genova o se ne vada in qualunque altra squadra che non sia la Lazio.

7: LA NOSTRA LAZIO: La trasmissione di Rodolfo Casentini e del sottoscritto in onda ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12 su una delle radio web più ascoltate, Stap Radio (basta vedere i numeri per capire meglio…) diretta da Stefano Tini, sta andando a gonfie vele grazie soprattutto agli ospiti che ne arricchiscono i contenuti. Finora sono intervenuti Emiliano Foglia, Arturo Diaconale, Alessandro Vocalelli, Marco Canigiani, Gianluca Mignogna, Stefano Buttafuoco, Paolo Signorelli e Rocco Ilaria. Per chi volesse ascoltarci ed interagire con noi basta collegarsi in diretta o risentire la replica su www.stapradio.it.

7-1: RAN.. IERI: Dopo il patetico premio della raggi che ha omaggiato ranieri in Campidoglio, ci mancavano le sue dichiarazioni: «In Italia tornerei per allenare, ma mai alla Lazio». È proprio il caso di dirlo: «Ranieri sei più inutile di ieri».

Tags: ,

Altre storie daEditoriale

About Carlo Cagnetti,