Ciro immobile non parte per il Portogallo. Ma c’è ancora una speranza…


Questa mattina, nell’allenamento di rifinitura, a Formello, spiccava l’assenza di Ciro Immobile. I tifosi, preoccupati, erano stati immediatamente rassicurati dallo staff della Lazio. I medici avevano affermato che si trattava solo di un lieve attacco influenzale, Ciro sarebbe partito comunque per il Portogallo.

Purtroppo, però, i sintomi influenzali sono tali da non consentire alcuna partenza assieme al resto della squadra. Da notizie ricevute dalla nostra redazione, Maurizio Sarri avrebbe deciso di non convocare il bomber di Torre Annunziata per la partita di andata dei sedicesimi di finale di Europa League.

Esisterebbe però una residua speranza. Qualora Ciro Immobile, entro domani mattina, dovesse aver smaltito l’attacco influenzale, potrebbe comunque raggiungere la squadra individualmente.

In caso di certezza dell’assenza di Immobile,Mister Sarri, per la partita di domani contro il Porto, potrebbe optare per un tridente diverso dal solito. Un tridente offensivo composto da Pedro, Zaccagni e Felipe Anderson schierato come falso nueve. Non sono vero escluse varianti tattiche che possano sopperire alla mancanza del capo cannoniere della Serie A. Immobile, dunque, resterà nella Capitale. Ciro Immobile, costretto da un attacco influenzale, non sarà presente nella gara contro il Porto. Probabile Felipe Anderson come falso nueve.