Il Corriere della vergogna, Zazzaroni cambia mestiere.


Che il Corriere dello Sport fosse palesemente fazioso in direzione dei due colori non appartenenti alla Lazio, lo si era capito da un pezzo, ma che arrivasse così vergognosamente a difendere “l’indifendibile” (non avrei mai pensato di scrivere questa definizione a me odiosa, ma purtroppo riassume tutto quello che volevo dire) sinceramente pensavo di no. Zazzaroni direttore “ballerino” sta dimostrando tutta la sua mediocrità professionale che si conferma nel tempo poiché tale giornalista nella sua carriera non è mai stato all’altezza di qualsiasi situazione sia stato chiamato a gestire. Solo facendo il giudice di “Ballando sotto le stelle “ ha trovato la sua reale dimensione e la sua effettiva realizzazione di vita. Il giornalismo è una cosa seria e che deve essere praticato da persone serie e non burattini al soldo di questa o quella società. La dignità professionale dovrebbe essere un orgoglio di ogni giornalista ma qui sembra che per tutta la redazione, chi più chi meno, tale dignità sia puntualmente messa all’interno di un armadio chiuso a chiave.  Il titolo della prima pagina di oggi nei confronti della figuraccia della Roma è da ufficio inchieste e da apertura fascicolo dell’ordine dei giornalisti. Capisco la libertà di pensiero, ma a tutto c’è un limite davvero!!
La Roma viene umiliata dal Manchester United per 6-2 (senza considerare come puntualmente questa pseudo squadra possa ripetere ciclicamente tali scempi di dignità in Europa) e il Corriere cosa scrive?  “ Roma, tutto contro”. Ma come, quando la Lazio perse 4-1 in casa contro il Bayern Monaco la squadra vincente dell’ultima Champions League e vincente del titolo mondiale per club, quindi non pizza e fichi per dirla con un detto antico ma efficace, il corriere ha titolato “ Blackout Lazio”, e quello di ieri della Roma cos’è stato? Ieri la Roma ha avuto tutto contro di cosa? Dei 3 infortuni avuti? E della difesa da parrocchia che per tutta la stagione sta imperversando sui campi nazionali e internazionali prendendo gol a iosa pure dai pulcini del pollaio non merita argomentazione e riflessione? Noi Blackout , loro tutto contro…
E’ proprio vero , al peggio non c’è mai fine ma voi del corriere dello Sport insieme al generale “Monnezza Zazzaroni” sinceramente state veramente vicino alla fine, e il titolo di oggi conferma come il barile che voi costantemente raschiate per non parlare delle disfatte della Roma, ormai si è usurato e non c’è più nulla da raschiare. Da raschiare rimangono i vostri tesserini da giornalisti che dovrebbero essere sciolti nella acido affinchè non si possa recuperare nemmeno lontanamente il benchè minimo numero di quelle tessere della vergogna.
Zazzaroni vattene a ballare e togliti definitivamente dal mondo del giornalismo. Non ti sono bastate le figure di cacca fatte con la vicenda Mihailovic quando pur di dare una notizia per primo , tradisti un amicizia ventennale. Tu non hai dignità, tu non hai scrupoli, tu non devi fare il giornalista , tu devi fare il monnezzaro come si dice a Roma, l’operatore ecologico come si dice in italiano. Perché hai talmente sparso tanta di quella materia marrone (guarda caso colore risultante dalla fusione dei due colori che tanto proteggi) puzzolente che non ti basterà il resto della tua vita per ripulire l’aria che hai inquinato.
E tagliati quella sottospecie de parrucca vergognosa, i capelli non meritano di essere traspostati da una testa vuota, hanno una dignità da mantenere…loro.