La Lazio Corre(a) verso la Champions


Vittoria netta contro il Milan di Pioli per 3-0 che non ammette replica alcuna da parte di nessuno. Il protagonista assoluto è stato “el Tucu” Correa autore di un match strepitoso fatto di 2 gol, di spunti incisivi, dribbling, difesa del pallone, insomma tutto ciò che Inzaghi vuole da una seconda punta lui stasera lo ha fatto. Che l’argentino fosse in stato di grazia lo si è intuito fin dalle prime battute quando ha siglato il primo gol penetrando di slancio nella difesa rossonera e superando Donnarumma in uscita. Ma altre perle il nostro Joaquin ha regalato nel corso della partita come la perla del secondo gol quando si è bevuto Tomori ed ha battuto Gigione rossonero sul primo palo con un tiro forte e preciso. ma alla serata hanno partecipato gran parte dei giocatori scesi in campo. Milinkovic è stato semplicemente sontuoso soprattutto nella prima mezzora di gioco, Immobile come sempre generoso e mai domo e solo l’ennesimo palo e un miracolo del suo conterraneo Donnarumma, gli hanno impedito di segnare un’altra doppietta dopo quella contro il Benevento. Lazzari un treno sulla destra annichiliva Theo e solo un fantasioso VAR negava alla freccia veneta la soddisfazione del gol alla fine del primo tempo. Leiva sta tornado ai suoi livelli. Preciso, ordinato, smaliziato, intelligente a comprendere lo sviluppo del gioco avversario e a farsi trovare pronto a interrompere le linee di passaggio. Marusic ormai è diventata una garanzia sulla destra e forse è la nota e conferma più positivi di queste ultime 7 partite condite da 6 vittorie e una sconfitta immeritata di Napoli per gli episodi accaduti. Simone Inzaghi inanella la decima vittoria consecutiva all’Olimpico raggiungendo “Il Maestro Maestrelli” e per la quinta volta consecutiva porta la Lazio in Europa, ora vedremo quale Europa, speriamo quella più prestigiosa, ma intanto da quando siede sulla Panchina della Lazio, Simoncino ha sempre centrato minimo un piazzamento europeo. Ora più che mai bisogna credere di poter arrivare tra le prime quattro, tutte finali sono e come tare ha dichiarato poco prima del match ” noi le finali non le giochiamo, le vinciamo”