Caso Lotito-Campobasso, il Presidente della S.S. Lazio fa chiarezza


Ha fatto molto discutere il video in cui il presidente della S.S. Lazio, Claudio Lotito, durante il tour per la sua campagna elettorale nel seggio del Molise, ha affermato di voler aiutare, anche a titolo personale, la squadra di Campobasso.

In realtà, ascoltando bene le parole di Claudio Lotito, non c’è assolutamente alcuna frase che possa alimentare polemiche. Il presidente, nel video, si è detto disponibile affinché la squadra molisana torni a competere nei campionati professionistici. Purtroppo, come da molto tempo accade, ad ogni dichiarazione del Presidente Lotito, corrisponde una levata di scudi tesa a creare solo ed esclusivamente polemiche strumentali. A tal proposito, Claudio Lotito ha tenuto a precisare:

“Trentacinque anni fa la Lazio prevalse negli spareggi a Napoli contro Campobasso e Taranto: una storia che per i tifosi biancocelesti è diventata leggenda, perché coronamento di una stagione di enormi sofferenze, cominciata con nove punti di penalizzazione. Oggi, da appassionato di sport, prima ancora che da imprenditore e dirigente sportivo, ho ricordato quel fatto utilizzando un termine, “risarcimento”, che non ha alcuna connessione tra quanto accaduto ormai nel secolo scorso, in quanto la Lazio vinse meritatamente sul campo, ma che attraverso la mia figura di Presidente della Lazio, il Campobasso possa avere un supporto, per tornare nel calcio nazionale. Un “risarcimento” da intendersi dunque come voglia di lavorare per restituire ai tifosi della squadra molisana l’opportunità di militare nelle categorie professionistiche.”