LAZIO: Presentazione Ufficiale di Vecino e Romagnoli.


Dopo la presentazione ufficiale di ieri di Casale e Cancellieri, oggi è la volta di Matias Vecino ed Alessio Romagnoli a rispondere alle domande della stampa presente a Formello, presentati dal DS Igli Tare con la presenza del patron biancoceleste Claudio Lotito.

Prende parola Tare:

“Giornata molto bella, abbiamo il piacere di presentare due grandi acquisti. Grazie all’intervento del presidente nella fase finale delle trattative. Possono arricchire molto il valore della squadra. Iniziamo da Alessio, è il sogno di un bambino-tifoso che si avvera. Per tanti anni ha avuto questo sogno nel cassetto, dopo esserci incontrati per tante volte, oggi siamo felici di presentarlo. Grande esperienza, capitano del Milan, sarà un giocatore di spessore dentro e fuori dal campo. Per quanto riguarda Matias, una richiesta importante fatta dal nostro allenatore. Con il presidente abbiamo ritenuto fosse giusto accontentarlo, lo valutiamo come un grande innesto. Anche fuori dal campo, grande esperienza a livello nazionale e internazionale. Campioni che ci daranno una grande mano”.

Si comincia da Vecino.

“Ho parlato con il mister, ci conosciamo bene. Vedremo quale sarà il mio ruolo in questa Lazio”.

La Lazio era nel tuo destino?

“Se sono qua evidentemente è il destino che voleva così. Si era già parlato in passato, poi non c’è stato modo. So bene in che squadra sono arrivato, posso dare il mio contributo”.

Sarri diverso?

“È la stessa persona, lo stesso allenatore. Anche il modo di parlare, di spiegare le cose, mi sembra di essere tornato ai tempi dell’Empoli. Conosco bene come lavorano”.

Quali sono gli obiettivi?

“Il mio obiettivo è quello di sentirmi utile, voglio essere importante per la squadra. Ho tanta fame, con un allenatore che mi conosce bene e dopo un anno penso che l’obiettivo Champions sia alla portata”.

Esperienza internazionale?

“Aver giocato tanto in nazionale è qualcosa di unico. Ho avuto la possibilità di giocare il mondiale, in Coppa America. C’è grande tradizione per il calcio, tra poco ci sarà anche il Mondiale.”

Come stai? La Lazio è una squadra bella ma non troppo cattiva?

“Mi stavo allenando con la Nazionale, insieme ad altri compagni come Caceres e Cavani. Penso di essere in una buona condizione. C’era bisogno di un calciatore con le mie caratteristiche”.

Tocca a Romagnoli.

“Arrivare alla Lazio è sempre stato il mio sogno. La mia famiglia mi ha supportato in tutto e per tutto. Sono stati molto felici per me”.

Come ti senti a livello fisico? Differenze tra Pioli e Sarri?

“Sto molto meglio rispetto a prima. Il gioco di Sarri è più tattico, il gioco di Pioli era differente. Questo gioco si adatta più a me, mi piace di più”.

Sull’accoglienza dei tifosi…

“È stato emozionante, è stato molto bello. Loro sono sempre qui a supportare la squadra, toccherà a me ricambiare tutto questo affetto”.

Obiettivi della Lazio e personali?

“Centrare la Champions League perché la squadra è forte. Ho sempre detto al direttore Tare che questa è una squadra forte. Per me sarà importante giocare di più rispetto all’anno scorso.”

Maglia numero 13 come Alessandro Nesta, come ti senti?

“Il paragone con Nesta non si può fare. Il mio idolo e di tanti giocatori. Emozione è tanta perché è qualcosa che ho sempre sognato, sempre emozionante venire qui”.

Hai sentito Nesta? Su Mihajlovic, che ricordi hai?

“L’ho conosciuto ma ultimamente non ci ho parlato. È il percorso inverso rispetto a lui: dopo tanti anni un tifoso della Lazio torna alla sua squadra. Vuol dire dimostrare il proprio livello. Secondo me anche lo scorso anno poteva lottare per la Champions League. Quest’anno siamo ancora più forti. Sinisa? Grandissima persona, è stato importantissimo per me. Un punto di riferimento”.

“Sapete quanto i tifosi sono importanti per noi. Vi chiediamo di venire perché solo insieme possiamo raggiungere grandi obiettivi”.

E con l’invito di entrambi i giocatori a sostenere la squadra si conclude la seconda giornata di presentazione nella sala stampa di Formello.

Articolo a cura di Michela Catena – CuoreDiLazio

Foto di: Lazio Style Channel