I Pifferai hanno ripreso a suonare


Mi spiegate la logica?

Lazetic punta centrale, acquistato dal Milan classe 2004 18 anni, operazione costata 4+1 milioni di euro e presentato come un grande talento in pompa magna da tutta la comunicazione ha collezionato 14 partite con la prima squadra, 1 gol e una media minuti giocati di 27 minuti scarsi.”Eh ma qui si vede che c’è la volontà di programmare per il futuro. Questi sono i giocatori che dovrebbe andare a cercare la Lazio perchè Sarri ha detto che vorrebbe poter lavorare con giovani di talento …”

Jovan Cabral classe 1998 23 anni attaccante offensivo esterno e interno come seconda punta, operazione prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro, massacrato da tutti i tifosi della Lazio e praticamente ignorato dalla comunicazione (soprattutto laziale) vanta attualmente 97 presenze tra campionato e coppe europee con la prima squadra dello Sporting Lisbona con 21 gol e 12 assist e 4023 minuti giocati. Tira le punizioni, tira i rigori, la società gli ha affidato la maglia numero 10 e in Portogallo cosi come in Brasile questo numero è più di una maglia, ha personalità in campo, è veloce, salta l’uomo.

“…Eh ma lo stiamo vedendo tutti che la Lazio compra a caso, si vede che non c’è programmazione in sintonia con l’allenatore. Sarri dimettiti al più presto !!…”

Però… “A Sarri non piace, non lo voleva…” e chi ve lo ha detto? Pedullà, l’angelo custode di Sarri e ormai idolo dei tifosi laziali perchè attacca la società Lazio?
Ma come…
Sarri ha sempre detto che lui preferisce lavorare con i giovani di talento, che vuole giocatori di qualità e personalità, che si sta ossessionando nel cercare di far uscire fuori la personalità ad Anderson perchè ha detto di lui che ” ha potenzialità enormi e dovrebbe cercare di più l’area di rigore senza aver paura dell’uno contro uno…” e voi mi dite che a Sarri non piace un giovane di talento che gioca pure da esterno, che salta l’uomo e che ha personalità?
Mi state dicendo questo? ma Miranchiuk non era mica una punta centrale eppure a Sarri piaceva. e Miranchiuk ha più personalità di questo giovane? Ho i miei dubbi.

E poi lo scandalo della comunicazione.
Su questo giovane hanno subito fatto articoli sui suoi infortuni (di cui uno solo veramente serio un paio di anni fa) mica sul suo talento. Ci sono calciatori che hanno subito la rottura di due crociati eppure vengono esaltati come i futuri Cruijff e qui invece ormai si parla di carriera compromessa e di giovane ormai senza speranza….certo, il mercato di gennaio è stato deludente e nessuno ha mai detto il contrario, però non possiamo permetterci come succede sempre da anni, di bruciare tutto senza saper valutare una cosa buona dall’altra meno buona.

Ma vi rendete conto che l’ambiente laziale con questo atteggiamento negativo in realtà contribuisce in maniera decisiva alla distruzione della Lazio?
Giusto criticare anche aspramente quando la circostanza lo richiede, ma mai mi sarei aspettato che la stessa tifoseria, aprisse tutte le porte a chi non vede l’ora di anticipare questa distruzione.

I vari Pedullà e compagnia cantando stanno solo succhiando tutta la vostra capacità di pensiero proprio inoculandovi quotidianamente la robotizzazione del pensiero, il loro, cancellando il vostro e cancellando anche la capacità di poterserlo creare un proprio pensiero.

Ma Pedullà prima dell’avvento di Sarri alla Lazio, si è mai interessato alla Lazio in maniera cosi capillare tanto da diventare una sorta di inquisitore ufficiale della società? Non credo.
Ma voi davvero credete che Sarri 63 anni con oltre 20 anni di esperienze in tutte le categorie del calcio sulle spalle, abbia la necessità di confidarsi con Pedullà per poter far si che la gente sappia cosa lui vorrebbe e cosa lui farebbe? Non credo proprio.

E se anche voi ragionando con lucidità siete convinti che Sarri possa tranquillamente avere lui il controllo della situazione senza il bisogno di giochi esterni di fuoco, Pedullà effettivamente che dice? La verità?

E come secondo voi, se tutti siamo convinti che Sarri non si metta a fare le confessioni del condannato a lui, in che modo, ditemelo?

Non è che è più plausibile che Pedullà dall’alto della sua presunzione (e lo leggiamo dalle risposte offensive sul suo profilo Twitter anche con offese pesanti, praticamente a tutti quelli che osano contraddirlo, e non parliamo solo di tifosi laziali ma di tutti i tifosi) pensando di conoscere nel profondo Sarri, deduce e conclude al posto suo? Possibile, anzi possibilissimo aggiungo io.

Ma come Pedullà ce ne sono anche altri, non solo lui. La società va criticata, ma spronata anche decisamente a fare meglio, ma nulla deve essere orientato verso la sola distruzione. Nessuno è contento di questa situazione. Tutti pensavamo che finalmente con un allenatore come Sarri, questa dirigenza cambiasse marcia o perlomeno, provasse a cambiare marcia. sapevamo tutti che non sarebbe stato un colpo di fucile ma che Sarri avrebbe avuto bisogno di tempo e allora?

Il tempo passato non è altro che un decimo del tempo che ci vorrà, e mettersi in modalità distruzione totale ora, significa rinnegare per primi un pensiero accettato e sottoscritto quando abbiamo accolto Sarri.

Lotito e Tare debbono darsi una svegliata definitiva e se serve, noi dobbiamo dargli la sgrullata decisiva, ma non distruggendo, semmai costruendo e vigilando.
Ma insultando, offendendo, minacciando, DISTRUGGENDO pensate davvero che come d’incanto, tutto si risolva? Oppure è più plausibile che si continui a perdere tempo prezioso?

La Lazio squadra va sostenuta sempre e comunque, perchè è Lei che portiamo dentro il nostro cuore e non i Lotito e Tare di turno. Abbandonarla vuole solamente dire tradirla, pugnalarla alle spalle perchè Lei come riparo, come riferimento, ha soltanto noi, e se noi la lasciamo sola, Lei non potrà far altro che lasciarsi andare verso l’autodistruzione. Beh non c’è che dire, proprio una bella prospettiva quella che molti di voi stanno decidendo di cavalcare !!

Occhio quindi ai Pifferai Magici, perchè vi faranno allontanare sempre di più dalle vostre radici e dal vostro cuore biancoazzurro per poi sterminarvi in tranquillità.

E dopo uno sterminio, ne comincerà un altro sempre col Piffero Magico in funzione.

Il loro lavoro è quello, il nostro è quello di togliergli lo strumento di condizionamento e dargli il benservito definitivo.
IO sono pronto e combatterò sempre per questo, voi fatevi pure strappare il cuore laziale, io NO!!
Che ognuno risponda secondo alla propria coscienza sportiva .

AVANTI LAZIO, SEMPRE E PER SMEPRE DALLA STESSA PARTE MI TROVERAI !!