Lazio-Atalanta, Sarri ne conta per ora solo 11


In difesa e sugli esterni sarà ancora 4-3-3?

Mister Sarri ha concesso un giorno di riposo cercando di capire bene cosa fare tra i tanti infortuni ed i casi di Covid. Sarri e preoccupato per gli impegni ravvicinati. Martedì Maurizio Sarri contava su soli 11 giocatori “veri” in vista dell’ennesima Finalissima contro l’Atalanta, in programma Sabato 22 gennaio alle ore 20:45.
Le defezioni rischiano di condizionare fortemente la stagione della Lazio. Sono almeno 7 gli indisponibili, sommati ad una rosa già difficoltosa di per sé, che lo costringeranno a coinvolgere anche dei giocatori ormai fuori dal progetto ed in partenza e diversi ragazzi della Primavera. Contro l’Udinese infatti, 120 minuti di stress e di fatica hanno depauperato le forze, e Mattia Zaccagni che ha dovuto lasciare il terreno di gioco in anticipo dopo aver rimediato un trauma distorsivo alla caviglia in uno scontro fortuito con Success, e si è aggiunto all’altra “Ala” ferma Pedro. Oggi ne sapremo di più con il ritorno al lavoro a Formello, quando i medici valuteranno se sarà possibile rischiare almeno l’ex Verona. Assenti di sicuro Acerbi, il povero Akpa Akpro cui auguriamo al più presto di rialzarsi in piedi dopo la Polmonite, e Cataldi, squalificato per l’assurda ammonizione presa con la Salernitana. Da verificare Basic, Radu e André Anderson, sui quali la Lazio come al solito non ha dato comunicazioni. Il romeno forse è l’unico recuperabile, ma la condizione fisica dopo il Vaccino non è facile da ritrovare, come accaduto a lui in estate e dichiarato da Sarri.
Il tecnico che vedremo con nuovi occhiali dopo il botto di martedì, non ha paura, ma può contare in difesa e sugli esterni su uomini il cui minutaggio in stagione ad ora è stato scarso o nullo, da Vavro a Jony, quest’ultimo riapparso in panchina martedì, ed i giovani Raul Moro, ottima la sua ultima prova, Romero, Bertini e Floriani Mussolini. E così Lazzari potrebbe essere l’arma in più forse per giocare in attacco al posto di Pedro e Zaccagni, dando allo stesso tempo più copertura contro la temibilissima armata di Gasperini, o vedremo Luis Alberto o Milinkovic in versione più trequartista togliendo una punta ai 3 davanti per un 4-3-1-2? Felipe Anderson anche se stanchissimo e Immobile completeranno l’attacco, almeno in avvio. Le tante assenze purtroppo arrivano in un momento positivo, quando i segnali di crescita cominciano a vedersi, ma d’altronde tutti, Atalanta compresa, devono far fronte agli stessi problemi, dell’inverno e del Covid. Oggi la verità, perché domani sarà già rifinitura.

LAZIO-ATALANTA: LA PROBABILE FORMAZIONE #BUONGIORLAZIO
S.S. Lazio (4-3-3, 4-3-1-2): Strakosha (Reina); Hysaj, Luiz Felipe, Patric (Vavro, Radu), Marusic; Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (Basic?); Lazzari (Zaccagni?, Moro, Luis Alberto), Immobile, Felipe Anderson (Romero, Jony).
A disp.: Reina, Adamonis; Vavro, Radu?; Floriani Mussolini; Basic?, Bertini; Zaccagni?, Moro, Romero, Jony; Muriqi.
All.: Maurizio Sarri.