Lecce – Lazio, Immobile: “Felice per il gol, ma dobbiamo lavorare di più”


E’ stato una delle poche note positive del brutto pomeriggio biancoceleste, riuscendo anche a scrivere ulteriori pagine di storia: stiamo parlando del capitano Ciro Immobile.

Con il suo gol infatti, il bomber biancoceleste, ha: confermato la sua bella tradizione di segnare alla prima partita del nuovo anno solare; ha segnato per la prima volta al Lecce in Serie A e con la maglia della Lazio; infine, ha segnato il gol numero 189 in SerieA superando altri grandi bomberò come Signori, Del Piero e Gilardino. Purtroppo il suo gol non è stato sufficiente a regalare i 3 punti alla Lazio ma c’è tempo per rifarsi. Di tutto questo ha parlato nel post gara di Lecce-Lazio, ai microfoni ufficiali della Lazio:

“Ho avuto la sensazione che sia stata una partita simile a quella contro la Sampdoria. Abbiamo subito poco, potevamo chiudere la gara dopo il vantaggio. Loro nel secondo tempo, con l’entusiasmo del pubblico, hanno trovato i due gol. Dobbiamo lavorare di più e mettere più passione.

Dovevamo uscire dalla fase di partita in cui loro hanno spinto senza subire reti e poi da lì in avanti avremmo probabilmente segnato nuovamente e portato la partita a casa. Dobbiamo lavorare per ripetere il primo tempo ed evitare di abbassarci come avvenuto nella ripresa”.

IL RITORNO IN CAMPO E AL GOL- “Mi mancava il campo, sono contento di essere tornato e aver trovato il gol, seppur inutile perché abbiamo perso. Fisicamente mi sento bene, ora dobbiamo ritrovare i tre punti.

PROBLEMA DI GESTIONE – “La partita vive di momenti e dobbiamo essere bravi a gestire le varie fasi. Al momento facciamo maggiore fatica a gestire gli attacchi avversari.”