L’intervista a Jen Goldschmied


Ecco l’intervista a Jen Goldschmied pubblicata sulla pagina Eremita Biancoceleste. La ragazza di Philadelphia presa di mira da Damiano dei Maneskin per aver indossato la maglietta della Lazio al suo concerto. Ecco le sue parole:

“Ciao!!!!! Sono così felice di essere il volto americano della Lazio. Le parole di Damiano dei Maneskin? Non mi ha offesa con il suo commento e penso che sia terribilmente divertente che io gli sia entrata sotto la pelle. Adoro i Maneskin, hanno messo su uno spettacolo fantastico per noi a Philadelphia ma avrà sempre la “COPPA NFACCIA” (ride, ndr)”.

1) Di solito gli stranieri scelgono la Roma perché pensano erroneamente che sia la squadra della capitale. Tu invece hai scelto subito la Lazio, stupendo. Raccontami: come sei diventata tifosa della S.S. Lazio? E perché?

“Sì, è una domanda formidabile con una risposta molto semplice. Il mio ragazzo è un grande tifoso della Lazio. Io e lui ci siamo conosciuti mentre ero a un convegno di lavoro a Roma. Poiché stiamo facendo lunghi viaggi di lavoro, cerchiamo di apprezzare gli interessi reciproci come un modo per rimanere in contatto. Ho iniziato a guardare le partite della Lazio a Philadelphia per parlarne insieme. E, l’ultima volta che sono venuta a Roma, mi ha portato a vedere lo Stadio Olimpico e mi ha regalato la sua maglia in modo che potessi indossarla mentre guardo le partite quando torno a casa”.

2) Fantastico. Cosa ha fatto innamorare il tuo fidanzato della Lazio?

“Merito di suo padre. Penso che sia stato un amore condiviso tra loro crescendo e ora lui e suo padre guardano le partite insieme ogni volta che possono”.

3) Quindi sei un vera intenditrice di calcio, fantastico. Hai sempre la possibilità di vedere le partite della Lazio?

“Non sempre, soprattutto a causa della differenza di fuso orario e dei miei impegni di lavorativi. Ma cerco di vedere il maggior numero di partite possibile. Philadelphia ha una grande comunità italiana e italo-americana, quindi questo aiuta!”

4) Hai mai visto una partita della Lazio allo Stadio?

“Purtroppo non ho ancora mai visto una partita allo stadio. Ma è nella mia lista di cose da fare per i miei prossimi viaggi a Roma!”

5) Ti piace lo Stadio Olimpico?

“Sì, è stato bellissimo da vedere!! Mi è piaciuto anche sapere che sia la Roma che la Lazio giocano lì, cosa che non sarebbe MAI accaduta negli Stati Uniti. È così interessante e posso immaginare che questo alimenta ancora di più la rivalità!”

6) Cosa ne pensi del percorso della Lazio in questa prima parte di stagione? Soddisfatta o delusa?

“Sicuramente sta facendo meglio della Roma (ride, ndr). No, tutto sommato, mi sembra che abbiamo fatto un buon percorso. Forse c’è ancora del lavoro da fare, ma sono sicuramente soddisfatta”.

7) Chi è il tuo giocatore preferito di questa Lazio? E un giocatore del passato (se li conosci)?

“Purtroppo non conosco nessun giocatore del passato visto che sono tifosa della Lazio da poco tempo. Della Lazio attuale mi piace molto Pedro. Penso che sia un talento davvero dinamico e divertente da guardare. Anche Ciro (Immobile) è divertente da guardare oltre ad essere bello”. Su Ciro molte ragazze la pensano come te: “ahahah scommetto che sono in buona compagnia (ride, ndr)”.

8 ) Cosa hai pensato quando hai visto che in Italia eri al centro di una discussione tra Damiano dei Maneskin e tifosi laziali a causa della tua maglia della Lazio?

“Oh, ho pensato che fosse pazzesco!!! Era assurdo pensare che indossare la maglietta del mio ragazzo a un concerto a Philadelphia avrebbe avuto un tale impatto in Italia! Ma è stato anche davvero meraviglioso perché mi sono sentita così protetta da tutti i tifosi della Lazio che sono venuti in mia difesa e questo ha davvero consolidato il mio amore per la Lazio e la mia volontà di essere una sua tifosa. È stato davvero sconfortante, però, leggere tutti i commenti negativi dei tifosi romanisti su di me come quelli che dicevano che indossavo la maglia per provocare intenzionalmente Damiano perché non era affatto per questo che l’ho indossata allo show.”

9) Perché hai indossato la maglia della Lazio il giorno del concerto? Solo una coincidenza?

“In realtà, non avevo idea che Damiano fosse un tifoso della Roma fino a circa 15 minuti prima che partissi per il concerto. Vedi, Io e il mio ragazzo ci siamo uniti per il nostro comune amore per i Maneskin, in realtà. Quando li ho sentiti per la prima volta, non avevo idea che fossero italiani. Beggin è esplosa nelle classifiche Top 40 degli Stati Uniti. E Thomas (il mio ragazzo) è stato colui che mi ha fatto conoscere alcune delle loro altre canzoni come “Zitti e Buoni“. Ovviamente non poteva venire al concerto con me, anche se abbiamo fatto FaceTime mentre aspettavo di entrare al Fillmore. Ho indossato la sua maglietta della Lazio per portarlo al concerto con me, anche se non poteva essere con me fisicamente. Questa è la verità della storia, per questo motivo sentire la gente insinuare che l’ho fatto per provocare è stato così sconvolgente. La vita personale e gli interessi di Damiano non erano davvero la mia massima priorità”.

10) Damiano ha preferito prendere in giro te invece di di criticare la rissa che era avvenuta durante il suo concerto. Hai avuto paura per il fatto che la rissa si stava sviluppando a pochi metri da te?

“Sono stata più sorpresa che spaventata. È successo tutto molto velocemente e le guardie li stavano scortando fuori quando sono arrivati dove mi trovavo io, quindi non è stato troppo sconvolgente. Hanno gestito la situazione molto rapidamente e con professionalità”.

11) E’ bello che non ti sei sentita offesa dal modo di “scherzare” di Damiano:

“Grazie! Sono cresciuta a New York quindi ci vuole un po’ di più per offendermi”.

12) Cosa ami della città di Roma?

“Oh, questa è una domanda difficile. È così incredibilmente romantica. Adoro le sue strade strette, tortuose e acciottolate. Amo l’energia della città, le persone sono così appassionate. Ovviamente ADORO il cibo e il vino. Thomas lavora nell’ospitalità, quindi proviamo sempre i migliori ristoranti e conosce sempre i migliori vini da provare. Ci siamo conosciuti a Monti, quindi Monti occupa sicuramente un posto molto speciale nel mio cuore”.

13) Un saluto ai tifosi della Lazio che ti adorano?

“Forza Lazio Sempre. Grazie mille per avermi fatto sentire di appartenere alla famiglia biancoceleste fino a Philadelphia”.

Marco Lanari

© RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge. L’articolo può essere condiviso citando la fonte.