Lazio, l’importante traguardo di Marusic “l’imprescindibile”


Con l’ingresso in campo contro il Bologna, Adam Marusic ha tagliato il prestigioso traguardo delle 200 presenze con la maglia della Lazio.

Alla Lazio dal 2017, arrivato a Roma accompagnato dal solito scetticismo che gli “esperti” riservano a tutti i giocatori poco conosciuti, Marusic ha sempre mostrato: applicazione assoluta e professionalità.

Da un anno e mezzo si è calato nel ruolo di terzino sinistro con tutte le difficoltà che ciò comporta per un destro naturale giocare nella parte opposta del campo) senza manifestare alcun tipo di disagio: “Il ruolo che sento più mio è quello di terzino, è indifferente la corsia, sia a destra sia a sinistra” aveva dichiarato questa estate ad Auronzo. “Si parla molto del terzino sinistro che non è arrivato. Io faccio il mio, quando gioco do sempre il massimo: mi sento bene fisicamente e farò di tutto per aiutare i miei compagni“, ha inoltre ribadito in autunno, quasi a dire: non capisco perchè avete l’ansia per il terzino sinistro titolare…ci sono io.

Anche se sta facendo benissimo nel ruolo e con una continuità impressionante (tanto da diventare un punto fermo dello scacchiere di Sarri), un altro terzino utile per le rotazioni serve alla Lazio. Vediamo cosa porterà il mercato.

Innamorato della Lazio, Adam ha superato nel tempo tutti i pregiudizi conquistato anche l’affetto dei tifosi. Non solo per motivi tecnici ma sopratutto per il fatto che è il classico giocatore che non si tira mai indietro ed è pronto sempre a lottare per la maglia e per i propri compagni. Come si può non amare un atteggiamento del genere?

TRAGUARDO – Come detto all’inizio, ieri Marusic ha tagliato un traguardo non da poco. Con il suo ingresso in campo al posto di Lazzari ha raggiunto quota 200 presenze in biancoceleste in tutte le competizioni. In questo arco di tempo Marusic ha segnato anche 10 gol cui si uniscono anche 14 assist forniti oltre che alzare al cielo due Supercoppe e una Coppa Italia. Lui non si aspettava di raggiungere così in fretta un traguardo simile: “Quando sono arrivato non avrei mai pensato di raggiungere questo traguardo. Sono molto contento e spero di giocare tantissime altre gare con questa maglia”.

Continua così Adam, next stop: 300