Lecce-Lazio: le probabili formazioni


LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Umtiti, Gallo; Blin, Hjulmand, Gonzalez; Strefezza, Colombo, Banda. All. Baroni
A disp.: Bleve, Brancolini, Lemmens, Tuia, Pongracic, Pezzella, Askildsen, Oudin, Rodriguez, Maleh, Ceesay, Di Francesco, Voelkerling.

Indisponibili: Dermaku, Bistrovic, Cetin, Litskowski, Helgason
Squalificati: –
Diffidati: Hjulmand, Di Francesco, Gonzalez, Umtiti

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Casale, Romagnoli, Marusic; Milinkovic, Cataldi, Vecino; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. All. Sarri 
A disp.: Maximiano, Adamonis, Patric, Hysaj, Radu, Basic, Bertini, Marcos Antonio, Romero, Cancellieri, Pedro (in attesa dell’elenco definitivo dei convocati).

Indisponibili: Gila, Luis Alberto
Squalificati: –
Diffidati: Lazzari, Marusic

Arbitro: Marinelli
Assistenti: Perrotti – Garzelli
IV uomo: Baroni
VAR: Di Paolo
AVAR: Di Martino
TV: Dazn e SkySportSerieA, #SkyGo, NowTV 

Finalmente si gioca. La Lazio riparte dal Via del Mare, avversario il Lecce di Marco Baroni. Considerando solo i confronti avvenuti nella massima serie, il bilancio pende leggermente dalla parte dei biancocelesti che si sono imposti 7 volte contro le 6 dei pugliesi. Appena 2 i pareggi. Numeri che testimoniano come il Lecce sia un avversario ostico da affrontare e assolutamente da non sottovalutare. Come ha sottolineato Sarri in conferenza stampa, diverse Big hanno avuto difficoltà contro i giallorossi. 

Tornando alla Lazio: l’ultimo successo della prima squadra della capitale risale al 10 dicembre 2011, quando al termine di una partita rocambolesca, la squadra biancoceleste (allora allenata da Reja) vinse per 3-2 con la doppietta di Miro Klose e il gol di Lorik Cana. Da allora il Lecce non ha più incontrato i biancocelesti (perché per diversi anni i giallorossi sono stati in serie B) disputando la Serie A solo nel 2020 dove appunto ebbe la meglio in rimonta: la sconfitta subita costò la fine del sogno scudetto alla squadra allora allenata da Inzaghi. Al vantaggio di Caicedo risposero Babacar e Lucioni. Per proseguire la corsa Champions è necessario riuscire ad imporsi con la miglior formazione possibile e, come ha ribadito Sarri, con la giusta testa.